Français - Italiano
Poeti

Poeti



Poeti da tutto il Mediterraneo nei giardini della poesia

I poeti provenienti da tutto il bacino del Mediterraneo sono affiancati da numerosi artisti, narratori, musicisti, cantanti, attori, che danno vita a interazioni per un approccio a 360° della parola poetica.
Ogni giorno sono proposti numerosi incontri nei giardini di Villetta Di Negro, situata nel centro di Genova e facilmente raggiungibile e accessibile a tutti.
Villetta Di Negro, è il parco pubblico più noto e amato della città e antica residenza del marchese Gian Carlo Di Negro che accolse numerosi artisti e letterati.
Lungo i suoi caratteristici viali in salita, le grotte, i giardini e la piccola cascata, si raggiunge un belvedere da dove si può osservare gran parte del centro storico di Genova, che è uno dei più estesi d'Europa.
I poeti offrono i loro versi nella propria lingua e, quando non si tratta di autori italiani,  sono accompagnati da attori che ne leggono la traduzione.
Un'estrema attenzione alla qualità dei poeti invitati permette di annoverare sia grandi nomi che le voci emergenti della poesia mediterranea, rappresentandone tutte le tendenze contemporanee.
Il Festival Voix Vives è un invito a impossessarsi di un immaginario poetico e letterario legato alla geografia e ai territori di provenienza dei poeti e a scoprirne e condividerne le culture.


Traduzioni in italiano

La diversità delle lingue e degli alfabeti riflette l'identità  di un Mediterraneo dalle molteplici sfaccettature. I poeti dicono i propri testi in lingua originale e le relative traduzioni in italiano saranno lette dagli attori del Festival.

I poeti invitati

I quattro Mediterraneo

Albania

Ilirian Zhupa
Ilirian Zhupa nato nel 1957 a Tepelena (Albania) è poeta, scrittore e paroliere molto noto nel suo Paese. Ha lavorato come educatore, giornalista ed editore ed è stato un ex membro della sezione albanese del Comitato di Helsinki per i diritti umani. Nel 1994, Zhupa è stato condannato a 2 mesi di reclusione con l'accusa di diffamazione nei confronti del servizio segreto albanese con altri quattro giornalisti. Zhupa era tra i 27 firmatari della petizione degli intellettuali albanesi il 17 giugno 1996, per protestare contro gli abusi durante le elezioni parlamentari in Albania.
Bosnia-Erzegovina

Mirko Božić
Nato a Mostar nel 1982, Mirko Božić ha pubblicato tre raccolte di poesie, un romanzo e una monografia. Suoi scritti sono apparsi in diverse antologie, nel suo Paese come all’estero, e in molte riviste letterarie. Invitato in numerosi festival di poesia (Vilenica, Voix Vives, SUR), ha dato vita alla prima lettura poetica su Skype nel suo Paese, cronista della rubrica letteraria del sito internet slovacco Literatura, e critico sul sito internet croato Moderna Vremena. Mirko Božić è inoltre il fondatore del festival letterario internazionale Poligon creato nel 2015. Vincitore di premi letterari, è stato tradotto in danese, inglese, francese, slovacco, spagnolo e albanese.

Francia

Pascal Boulanger  
Nato nel 1957, bibliotecario nella periferia parigina è poeta e critico letterario. Participa a riviste, in particolare  « artpress ». È autore di una trentina di raccolte poetiche e saggi tra i quali: « Tacite » (Flammarion), « Une action poétique, de 1950 à aujourd’hui » (Flammarion), « Jongleur » (Comp’Act), « Fusées et paperoles » (Comp’Act), « Jamais ne dors » (Corridor bleu), « Un ciel ouvert en toute saison » (Corridor bleu), « Confiteor : carnets » (Librairie éditions Tituli), « Le lierre la foudre » (Corlevour), « Au commencement des douleurs » (Corlevour), « Faire la vie : entretiens avec Jacques Henric » (Corlevour), « Mourir ne me suffit pas «  (Corlevour), « Dans les fleurs du souci » (Editions du Petit Flou), « Guerre perdue » (Passage d’encres). 

Cédric Lerible
Nato nel 1977, vive in Francia a Tolone e dintorni. Poeta / Bibliotecario  alla scuola superiore d’arte e design di Tolone / Editore della rivista TESTE. Organizza il festival d’arte e poesia VIP (Viva e Importante Poesia) allo scopo di promuovere la poesia nel luogo più vicino a dove risiede. Attraverso il gesto e il verbo, lo spazio di uno scambio, coinvolge l’interezza del suo corpo nella materia delle parole. Pratica la camperformance passando  notti in rotatorie da lui scelte. Opere recenti: Giratoires et Huit variations, éd. Plaine page. 
Claudie Lenzi
Al crocevia delle poesie e delle arti plastiche, Claudie Lenzi, a parte udire può fare qualunque cosa. Ella scrive, legge, performa, fabbrica, modella, firma, organizza, espone. Lavora sulla poesia che non finisce mai Les Possibles e su un’ altra che, invece, deve finire Décibels d’histoires. Ultime pubblicazioni Les Possibles (tappa 3); Elle t’Enceinte, Ed. Plaine Page; Les Auditives, Ouïe, mode d’emploi (con borsa del CNL), Ed. Fidel Anthelme X, Marseille. Ultima mostra personale: À tours deux rôles (in omaggio a B.M. Koltès e all’universo del teatro), Théâtre Le Forum, Aggloscènes CAVEM.   

Grecia

Iossif Ventura
Nato in Creta, vive ad Atene dal 1942. Ideatore e editore della rivista Poeticanet, è  membro della Società Ellenica. Scrive, traduce e pubblica poesie e saggi. Le sue opere sono state tradotte  in inglese, arabo, spagnolo, francese, ebraico e serbo. Ultime pubblicazioni in Grecia: Comments in Black, Ed. Gavrilidis nel 2006; Zyklon, Ed. Melani nel 2009; The game, Ed. Dardanos nel 2015. Inoltre sono state pubblicate Anthology of poems, antologia tradotta in ebraico da Rami Saari (Carmel Publishing house, 2008); TANAIΣ, Kyklonio &Tanais (Red Heifer Press, 2015).
Israele

Ronny Someck
Nato a Bagdad nel 1951, Ronny Someck è arrivato in Israele da bambino. Ha studiato l’ebraico e la filosofia all’Università di Tel-Aviv, il disegno all’Accademia delle Arti Avni. Ha lavorato con le street gangs. Insegna la letteratura, e dirige laboratori di scrittura creativa. Ha pubblicato dodici raccolte di poesia, la più recente è intitolata The revenge of the stuttering child – collections and new poem, e con sua figlia Shirly, due libri per l’infanzia il cui ultimo è Monkey tough, monkey bluff. Tradotto in 42 lingue,  ha ricevuto numerosi premi internazionali di poesia. È membro del Consiglio pubblico della compagnia di danza "Batsheva Dance Company" e del teatro Hebrew - Arabic Theatre.

Italia

Domenico Brancale
Poeta, nato in Lucania nel 1976. Ha pubblicato: L’ossario del sole (Passigli, 2007), Controre (Effigie, 2013), incerti umani (Passigli, 2013) e Per diverse ragioni (Passigli, 2017). Ha curato il libro Cristina Campo In immagini e parole e tradotto Cioran, John Giorno, Michaux, Claude Royet-Journoud. Da qualche anno è uno dei curatori della collana di poesia straniera “Le Meteore” per Effigie. Vive a Bologna e Venezia.

Viviane Ciampi
Nata in Francia, vive a Genova. Intreccia spazi sonori tra poesia e voce masterizzata in sala d’incisione. Collabora, dal 1998, come animatrice e traduttrice a ‘Parolespalancate’. Partecipa a festival come Printemps des poètes, Les Eauditives, Voix Vives nelle versioni di Tunisia, Francia, Palestina, Spagna. È redattrice per la rivista on line fili d’aquilone. Ha curato l’antologia Poeti del Quebec (Fili d’Aquilone) e un florilegio delle poesie di Alda Merini (Le Castor Astral). Ultime pubblicazioni: D’aria e di terra (Fili d’Aquilone, Roma 2016); Du bleu autour (Plaine Page, Barjols 2018). Nel 2015, ha raggiunto l’équipe di Voix Vives a Sète. 

Fabrizio Dall'Aglio
È nato a Reggio Emilia nel 1955. Tra le sue pubblicazioni: Hic et nunc (1999), La strage e altre poesie (2004), L’altra luna (2006), Colori e altri colori (2014), Le allegre carte (2017). Tra i riconoscimenti ottenuti, i premi Montale, Il Ceppo-Proposte, Roberto Farina e Camaiore. Ha partecipato ai festival internazionali di Ptuj in Slovenia e di Granada in Nicaragua.

Mia Lecomte
Mia Lecomte vive tra Roma e Parigi. Tra le sue pubblicazioni poetiche più recenti  Intanto il tempo (2012), For the Maintenance of Landscape (2012) e Al museo delle relazioni interrotte (2016). Traduttrice dal francese, è studiosa di letteratura transnazionale italofona, a cui ha dedicato il saggio Di un poetico altrove. Poesia transnazionale italofona (1960-2016) (2018). È ideatrice e membro della Compagnia delle poete (http://www.compagniadellapoete.com/).

Beppe Mariano
Beppe Mariano è nato e vive Savigliano, ai piedi del Monviso.  È stato co-fondatore e direttore di "Pianura" e altre riviste e ha pubblicato racconti e scritto per il teatro. Tra i suoi libri di poesia ricordiamo Il seme di un pensiero, edito da Aragno con la presentazione di Giuseppe Conte (vincitore dei premi Guido Gozzano e, ex aequo con Cesare Viviani, del Premio Internazionale Ada Negri).

Giorgio Mobili
Nato a Milano (1973) e laureato in Lettere all’Università di Pavia, vive e insegna a Fresno in California (USA). La sua poesia in lingua italiana è apparsa in varie riviste e in quattro raccolte: Penelope su Sunset Boulevard (Manni, 2010); Planet Maruschka (La vita felice, 2013); Waterloo riconquistata (Puntoacapo, 2014) e Miracoli ed effetti (Pequod, 2016). Come traduttore, ha volto in italiano il brasiliano Narlan Matos (La provincia oscura, Fili, 2016) e l’americano Christopher Merrill (Necessità, Fili, 2017).  

Anita Piscazzi
Pianista, poetessa e dottore di ricerca si occupa di studi etnomusicologici e didattico-musicali. Ha pubblicato: In lumen splendor (Oceano Ed. Sanremo 1999), Amal (Palomar, 2007), Maremàje (Campanotto, 2012). Nel 2017 vince il premio Isabella Morra. Collabora con le riviste «La Vallisa», «Incroci», «CittàdiVita» e «ClanDestino». È caporedattrice della rivista di poesia «Marsia. Variazioni poetiche».

Valerio Vigliaturo
Cantante, scrittore, giornalista e operatore culturale. Dal 2004 è direttore del Premio InediTO - Colline di Torino. Ha collaborato con numerose riviste culturali. Dopo diverse esperienze in band, come cantautore, chitarrista e produzioni discografiche, nel 2012 riprende la sua passione per il jazz e il blues collaborando con importanti musicisti del panorama torinese. Dalla parte opposta è il suo primo romanzo. 

Portogallo

Maria João Cantinho
Maria João Cantinho è nata a Lisbona, nel 1963. Prima infanzia in Africa, torna in Portogallo all’età di dieci anni. Studi filosofici a Lisbona e dottorato di filosofia contemporanea. È docente al Liceo e all’Università (Creative Institut of Lisbon). Critico, poeta, autrice di fiction, ha pubblicato tre romanzi, tre raccolte di poesie e un libro di saggi.  Presente in riviste, antologie, riviste accademiche, collabora con riviste letterarie e giornali culturali. È membro della direzione del Pen Club portoghese, dell’APE (Associazione Portoghese scrittori) e dell’APCL (Associazione Portoghese dei Critici Letterari). 
Romania

Valeriu Stancu
Poeta, prosatore, saggista, editore e traduttore, Valeriu Stancu è nato nel 1950 a Iaşi (Romania) dove vive e lavora. Laureato in lingua e letteratura francese con una tesi su Bacovia e Rimbaud, attualmente è direttore della casa editrice Cronedit, caporedatore della rivista Cronica e direttore del Festival Internazionale EUROPOESIA. Le sue poesie sono state tradotte in oltre dieci lingue e ha partecipato ai più importanti festival internazionali.  

Stere Bucovală
È nato nel 1961 a Tulcea, in Romania. Dopo la laurea in economia, nel 1990 è entrato nel mondo degli affari, essendo il manager di S. C. METALBAND S.R.L. 
Ha debuttato in poesia nel 1981 con poesie nella rivista "Analele Brăilei". Scoperto dal poeta Cezar Ivănescu, ha ottenuto il suo primo premio letterario nel 1983, assegnato dalla rivista "Luceafărul". Ha lavorato a lungo su importanti riviste culturali e letterarie nel paese e all'estero.
Spagna

Begonya Pozo 
Nata nel 1974 a Valencia, Begonya Pozo Sánchez, dottore in filologia, insegna la filologia italiana all’Università di Valencia. Autrice di numerose raccolte di poesie, di studi critici, di articoli in riviste specializzate, opera senza sosta per la poesia. Nel 2001, crea il Premio César Simón, nel 2002  participa alla creazione della Classe di poesia dell’Università di Valencia, tra il 2004 e il 2009, dirige i laboratori di poesia dell’Università politecnica d Valencia di cui continua ad essere una delle responsabili. Ultime pubblicazioni: Sense treva (AdiA Ed. Calonge, 2016); Novunque- vertebre romane (Amargord, Madrid, 2015), ed. multilingue in italiano – lingua originale – con traduzioni in catalano, spagnolo, galiziano, basco, portoghese, e illustrato da Agnes Daroca.
Siria

Hala Mohammad
Poeta e regista, Hala Mohammad è nata nel 1959 a Lattaquié sulla costa siriana. Segretaria generale dell’Associazione siriana NORIAS (scambi culturali Siria-Europa), fondatrice dal 2004 del cineclub siriano mensile al cinema l’Accattone a Parigi ha realizzato diversi documentari sul tema della letteratura delle carceri ed è stata assistente alla regia in due lungometraggi  girati in Siria, mentre due sue raccolte poetiche venivano pubblicate in Libano. All’inizio degli avvenimenti  che oggi dilaniano il suo paese, mise tutto ciò che possedeva in una valigia e trovò rifugio in Francia. La poesia di questa esiliata è un’ arte di vivere che sfida la paura. Tradotta in diverse lingue per riviste culturali o antologie. La sua raccolta Prête-moi une fenêtre è stata pubblicata per le Ed. Bruno Doucey nel 2018.

Tunisia

Aymen Hacen
Nato nel 1981 à Hammam-Sousse in Tunisie, è poeta, narratore, saggista, traduttore e cronista letterario. Docente di lingua, civilizzazione e letteratura francese all’ École Normale Supérieure di Tunisi. Considera che l’insegnamento e l’impegno politico sono indissociabili dalla scrittura. Il suo ultimo libro di poesia, Tunisité seguito da Chroniques du sang calciné et autres polèmes (Fédérop, 2015), ha ricevuto in marzo 2017 il Prix Kowalski della città di Lione. È membro dell’équipe dei poeti animatori del Festival Voix Vives de Méditerranée en Méditerranée di Sète. 
Mediterraneo nel mondo

Québec

Jean-Philippe Gagnon
Poeta del Québec con all'attivo due raccolte pubblicate dalle éditions de l’Hexagone e un'altra in uscita dal titolo Philtre. Laureato in lettere nonché ricercatore, si interessa alla questione della ritmica e della risonanza dei ritmi sensibili e verbali, soprattutto nelle poesia. 

Venezuela

José Pulido 
José Pulido è nato nel 1945 a Villa de Cura (Venezuela). Poeta, romanziere, giornalista e critico, ha collaborato con numerosi quotidiani e riviste ed è stato corrispondente di guerra. Ha fondato importanti festival e rassegne culturali e ha pubblicato numerose raccolte di poesie e romanzi che gli hanno valso importanti riconoscimenti.  

Armando Rojas Guardia
Nato a Caracas nel 1949. Ha compiuto studi filosofici e ha fondato il gruppo "Trafico", molto noto in Venezuela per la sua poesia urbana e del quotidiano. Ha pubblicato decine di opere poetiche, saggi e narrativa. Ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti quali il Premio CONAC (Consejo Nacional de la Cultura). Attualmente è docente nella Escuela de Letras de la Universidad Central de Venezuela.


Informazioni

Ricevere le nostre informazioni

Seguici su Facebook